Le cose più belle della vita o sono immorali, o sono illegali oppure fanno ingrassare. George Bernard Shaw

chi mi segue

mercoledì 28 dicembre 2011

Mezzelune con ripieno di noci e robiola al pesto di zucchine


Ingredienti:
150 gr. di farina 00
75 gr. di farina di grano duro (io ho usato quelle del "Il Molino Chiavazza" )
2 uova
300 gr. di robiola,
100 gr di parmigiano grattuggiato
una manciata di pinoli
80 gr. noci tritate
200 gr.di zucchine
qualche foglia di basilico
1 spicchio d' aglio
olio d'oliva
sale e pepe q.b.

Procedimento
Setacciate le due farine e disponetele a fontana su un piano di lavoro ,unite un pizzico di sale. Rompete in una terrina le uova, sbattetele leggermente con una forchetta, quindi versatele nella farina ed incorporatele. Lavorate con le mani fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea; avvolgetela in un telo e lasciatela riposare per 15 minuti.




Mescolate la robiola con il grana, le noci tritate e il sale.
 
Stenderete l' impasto con il mattarello o con la macchina per la pasta in modo da ottenere una sfoglia sottile. Usate un attrezzino per fare le mezzelune








 o in alternativa distribuite il ripieno a mucchietti ben distanziati, coprite con l'altra sfoglia, fate aderire i bordi della pasta, poi ritagliate con un coppapasta




Fate rosolare le zucchine affettate con un pò d'olio e uno spicchio d'aglio, lasciate cuocere per 15 minuti, poi, eliminate l'aglio, frullate insieme al basilico e i pinoli, aggiungete ancora dell'olio e lasciate in caldo. Lessate la pasta e condite con il pesto di zucchine. Decorate le noci tritate e foglioline di basilico.


lunedì 26 dicembre 2011

lunedì 14 novembre 2011

involtini di pollo allo speck e pistacchio



Ingredienti x 4 persone

4 fette di petto di pollo
 4 fette di speck
formaggio cremoso
pistacchio tritato
parmigiano
sale pepe
pan grattato

Dividere le fette di pollo  e le fette di speck in due

 mettere in una ciotola circa 100 gr di formaggio cremoso e un cucchiaio di pistacchio
preparare in un piatto il pan grattato con del pistacchio tritato sale e pepe q.b.
 disporre la fettina di pollo su un tagliere metterci sopra la mezza fettina di speck
un cucchiaino di crema preparata prima , un pezzetto di parmigiano


arrotolare e chiudere con uno stecchino.

passare l 'involtino nel pan grattato .



far rosolare con poco olio in padella, dopo qualche minuto quando sono ben rosolati, aggiungere poco latte e la crema di formaggio e pistacchio rimasti e cuocere ancora pochi minuti con il coperchio  in modo da formare un sughetto.

sabato 5 novembre 2011

Rame di Napoli




Finalmente  dopo un periodo senza pc torno per postare questa ricetta che avevo preparato alla fine di ottobre , proprio perchè è un dolce tipico  di questo periodo  nella tradizione Catanese.

Esistono varie ipotesi sulla loro origine, dal nome dato dal pasticcere Napoli inventore di questa ricetta, ad un atto di stupido vassallaggio che noi Catanesi abbiamo attribuito a Napoli e per fare onore a questa citta' al tempo delle due Sicilie, come spiega il gastronomo scrittore Pino Correnti.
Altra ipotesi, sempre collocata al Regno delle 2 Sicilie sotto l'impero Borbonico, e' che con l'unificazione del Regno di Napoli con il regno di Sicilia venne coniata dal re Carlo di Borbone una moneta con la lega del rame, materiale povero che dovette sostituire l'oro e e l'argento.
Cosi' il popolo, riprodusse in cucina le monete di rame, utilizzando ingredienti poveri.

Ingredienti:
300 gr di farina
110 gr di zucchero
110 gr di pan di Spagna
1 uovo
120 gr di miele
75 ml di acqua
75 ml latte
45 gr di strutto fuso
10 gr di ammoniaca per dolci
65 gr di cacao
2 goccie di aroma arancia
3-4 chiodi di garofano
un pizzico di cannella.
Per ricoprire
 200 gr Cioccolato fondente
50 gr burro
Granella di pistacchio


Setacciate in una terrina capiente la farina, lo zucchero, il cacao e l'ammoniaca, aggiungete  l'uovo il miele e mescolate bene. Unite la cannella, l'aroma all'arancia e i chiodi di garofano  schiacciati con il batticarne.
Spezzettate il pan di Spagna ed unitelo al composto,

infine aggiungete l'acqua il latte ed il cacao e cominciate ad  amalgamare il composto
Posizionateli  con l aiuto di un cucchiaio sulla piastra rivestita di carta da forno , dando una forma ovale.



Infornate a 180 gradi per una decina di minuti, facendo attenzione a che rimangono morbidi.



Una volta freddi sciogliete la cioccolata  con il burro e mettetela in una ciotola un pò larga, prendete le rame ed immergetene la parte superiore nella cioccolata, mettete al centro un pò di granella di pistacchio


lasciatele riposare un paio di ore.

martedì 11 ottobre 2011

Torta a 2 piani





Questa torta  l'ho realizzata per il compleanno di mia figlia, ho fatto due  Pan di spagna da 4 uova e due  da 6 uova,
la ricetta è del grande Montersino

Per 2 tortiere di 20 cm
250g uova intere
175g zucchero semolato
150g farina 00 ( io ho usato quella del " il Molino Chiavazza ")
50g fecola (oppure amido di mais o di riso o di frumento)
1 bacca di vaniglia
Mettere le uova con lo zucchero in una pentola sul fuoco e, mescolando con una frusta per circa 1minuto raggiungere 45 gradi (verificare o con il termometro o se non lo si possiede mettere il dito dentro :se si avverte che il composto è caldino  ,quindi un pò più della temperatura corporea ci siamo.) Versare nella planetaria e montare la massa: monterà come non avrete mai visto, a questo punto si uniscno le farine setacciate .Cottura:15 _ 18 minuti a180 gradi


 La torta è farcita  con crema pasticcera e gocce di cioccolato, bagna con maraschino e ricoperta e decorata con MMF.

Con questa torta partecipo al contest de  la Fata Golosa "Moda e Cucina  Estate Autunno"

martedì 27 settembre 2011

TORTA CAMICIA


Ecco realizzata la mia prima torta camicia,
ho usato un Pan di Spagna di 5 uova
 farcito con crema rocher , per chi non la conosce ecco la ricetta:


200g di panna non zuccherata(va benissimo quella da cucina)
400g di nutella
120g nocciole sbriciolate
1/2 pacchetto di wafer alla nocciola
poco maraschino
Si comincia versando la nutella in una ciotola.
Si aggiunge la panna e si mescola x amalgamare bene.
Poi si aggiungono le nocciole,i wafer e il liquore


Le decorazioni sono in MMF



Con questa ricetta partecipo al contest  del blog " La fata Golosa "
Moda & Cucina 

sabato 17 settembre 2011

mini cake











Oggi non avevo ne tempo ne voglia di stare in cucina..... capita , credo , a tutte
quindi con un Pan di Spagna che avevo congelato e la crema pasticcera del " Il Molino Chiavazza" che si prepara in 2 minuti  , ho pensato di provare a fare le mini cakes , la PDZ era avanzata da una torta precedente e direi che si è conservata morbida ....certo vista la mia poca voglia non mi sono sprecata con decorazioni particolari ma diciamo che come risultato   non è male .


lunedì 12 settembre 2011

Cous cous di pesce


Dosi per: 4
semolino  a grana media per cous-cous 400 gr





pesce assortito io ho usato :calamari ,pesce spada ,gamberi , vongole,cozze e 2 triglie per il brodo.

prezzemolo 1 mazzetto
aglio 1 spicchio
pomodori maturi 200 gr
carote 2
cipolle 2
sedano
olio extra-vergine d'oliva 150 ml
peperoncino tritato un pizzico
mandorle pelate 60 g
aromi vari , cardamomo, chiodi di garofano, curry ,cannella ,coriandolo
sale e pepe q.b.

Esecuzione:

tritare le carote, le cipolle, l'aglio, prezzemolo
Sbollentate i pomodori in acqua bollente, scolateli, spellateli, privateli dei semi e dell'acqua di vegetazione, quindi tagliateli a pezzetti.

Pulite i calamari e tagliateli  a pezzetti  , tagliare a cubetti la fetta del pesce spada, sbucciate i gamberi .Far aprire le cozze e le vongole  in tegame  con il coperchio e conservare l'acqua che lasceranno.  Mettete in un tegame l'olio e le verdure tritate  aggiungete i pomodori a pezzetti, lasciateli cuocere per qualche minuto, aggiungete il pesce,  prima i calamari e dopo alcuni minuti gli altri  quindi il peperoncino, un pizzico di sale,  fate cuocere per circa 30 minuti a  fuoco basso alla fine unire gli aromi e aggiustare di sale se necessario.

Con le triglie, le buccie dei gamberi, l'acqua di cottura delle cozze filtrata, una carota tagliata a pezzi ,una costa di sedano ,una cipolla e 1 litro e mezzo di acqua , preparare il fumetto  in un altro tegame .
Mettere la semola poco alla volta in una ciotola larga  e a bordi alti irrorarlo  a piccole dosi  con un composto di  500 ml di acqua tiepida sale e qualche  cucchiaio di olio  lavorarla con le mani cioè "Incocciare " la semola,

quando questa non si attaccherà alle dita  ripetere l 'operazione con un altro po di semola ed acqua , deve restare ben sgranata e non formare  grumi ,lasciarla riposare almeno 30 min coperta  con  un canovaccio
 Versatelo nella speciale pentola per cuocere il cous-cous (in mancanza di questa usare un cestello per la cottura a vapore foderato con un canovaccio inumidito , io ho usato il bimby con il vassoio per il varoma), e fate cuocere il cous cous per circa 30 minuti, a tegame coperto, mescolando di tanto in tanto.

Togliete il cous-cous dal fuoco, versatelo sul piatto da portata, unite qualche cucchiaio di brodo di pesce e il sugo , mescolate, cospargete con le mandorle tritale e tostate e qualche ciuffetto di prezzemolo.

Versate il rimanente brodo caldo in una salsiera, quindi servite il cous cous , accompagnandolo con il brodo caldo , che va aggiunto nel piatto al bisogno.